Ventilazione meccanica controllata con scambiatore di calore entalpico

Con il passaggio d’aria nello scambiatore di calore entalpico di Hoval HomeVent, costituito da una matrice in alluminio e rivestito con una resina a scambio ionico antibatterica, le particelle di vapore acqueo e l’energia presenti nel flusso vengono trasportare dall’aria espulsa all’aria esterna. Nei piccoli condotti all’aria ripresa vengono sottratti il calore e l’umidità (molecole di vapore acqueo) per poi cederli all’aria immessa.
Durante questo processo non si forma alcun tipo di condensa, così come non vengono trasportate particelle liquide da un lato all’altro.

Grazie a questo processo è possibile raggiungere un coefficiente di rendimento fino al 130% di cui l’87% è dato dal recupero di calore e il 43% dal recupero di umidità. I giri dello scambiatore vengono regolati in base alla temperatura esterna.

In inverno lo scambiatore di calore aumenta la sua velocità di rotazione (10 giri/minuto) e quindi la sua superficie di scambio (max. 47m2), mantenendo il grado di umidità in ambiente nel campo di gradevolezza.

In estate invece, quando all’esterno ci sono temperature elevate lo scambiatore riduce la sua velocità di rotazione (0,5 giri/minuto), riducendo il trasferimento dell’ umidità esterna verso l’ambiente interno.

L’umidità relativa richiesta viene regolata tramite un igrometro che si trova nella stazione ambiente, il quale gestisce la velocità dei ventilatori e la portata d’aria dell’apparecchio di VMC Hoval HomeVent.